Skip to content

ASPREX: guida alla scelta di ausili nei paesi in via di sviluppo. Un invito a collaborare

Posted in Articoli GLIC, and Progetti

Tra le tante attività che l’Organizzazione Mondiale per la Sanità sta conducendo nell’ambito dell’iniziativa GATE (Global Collaboration on Assistive Technology” ossia “Collaborazione mondiale nel campo degli ausili”), segnaliamo il progetto ASPREX (Assistive Product Explorer): lo sviluppo di un sistema online di aiuto e guida per individuare gli ausili appropriati ad ogni situazione.
Il target riguarda principalmente i paesi in via di sviluppo, dove è raro trovare centri od operatori specializzati in grado di fare un lavoro simile a quello dei nostri centri ausili; ma l’operazione della costruzione della conoscenza che alimenta l’intelligenza artificiale del sistema è di interesse per tutto il mondo, anche per la nostra rete dei Centri Ausili.
Il sistema è progettato per mettere assieme i tanti piccoli pezzi di conoscenza che ciascun esperto di tecnologia assistiva possiede, per costruire assieme una conoscenza collettiva e condivisa.

In questo momento il sistema è disponibile in una versione sperimentale, già consultabile online (https://public.asprex.net/), limitatamente a 63 tipologie di ausili rientranti nella APL (Assistive Products Priority List, il “nomenclatore” degli ausili prioritari dall’OMS ossia dei quali deve essere assicurata la disponibilità in ogni stato membro).
Cliccando sulla funzione “Guided Search” (ricerca guidata), l’intelligenza artificiale del sistema pone all’utente una serie di domande a scelta multipla che aiutano a trovare le tipologie di ausilio rispondenti alle sue esigenze, con le relative configurazioni e punti da considerare nella scelta del prodotto nonché nella sua personalizzazione, uso e manutenzione.
Attualmente è in corso una sperimentazione su base volontaria, cui sono invitati esperti di tecnologie assistive da tutto il mondo e quindi anche dall’Italia.

L’invito è molto aperto, può essere esteso a chiunque purché sia un vero esperto di ausili (utenti di lungo corso, professionisti con solida esperienza nel campo di valutazione, prescrizione e personalizzazione di ausili, ecc.); l’unica barriera è quella linguistica, perché il sistema al momento è predisposto solo in inglese, e almeno un livello base di conoscenza tecnica dell’inglese è prerequisito necessario per partecipare.

Coordinatore del progetto, per incarico dell’OMS, è l’ing. Renzo Andrich (e.mail: renzo@andrich.cloud) al quale ci si può rivolgere per informazioni.
Consulta il sito del progetto https://public.asprex.net/